Adidas Ultra Boost - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Adidas Ultra Boost | Spedizione Gratuita

Puma presenta, per la stagione 2013 della J.League, le nuove divise del Jubilo Iwata, il primo club giapponese a ingaggiare un calciatore italiano negli anni ’90: Salvatore adidas ultra boost Schillaci, Sulla prima maglia domina l’azzurro, affiancato dal blu scuro bordato di bianco presente su maniche, fianchi e colletto, Davanti e sul retro troviamo la parola “Jubilo” serigrafata nel tessuto, I pantaloncini sono interamente bianchi, i calzettoni azzurri con due bande blu orizzontali, La maglia da trasferta invece è bianca, solo il colletto e i risvolti delle maniche sono ornati da due bande di colore diverso, una rossa e una blu, Le bande rosse e blu le ritroviamo sui calzettoni bianchi..

Ancora in Giappone per le nuove maglie del Vegalta Sendai, squadra firmata Asics che parteciperà alla AFC Champions League 2013, Il kit casalingo è giallo con inserti blu, tra cui un fascio di luce sul petto che rappresenta la Via Lattea, nella quale si trovano le stelle Vega e Altair che danno il adidas ultra boost nome al club giapponese, La seconda maglia mantiene lo stesso modello nei colori bianco e blu, Per i portieri Asics ha proposto due completi di colore verde e rosso con inserti neri, Vi piacciono i completi 2013 del Vegalta Sendai?.

Puma ha annunciato la firma di una partnership con la Confederation of African Football (CAF), in qualità di fornitore ufficiale della Coppa d’Africa 2013 organizzata in Sudafrica, Il brand sportlifestyle sarà l’unico licenziatario per la creazione del merchandise ufficiale della competizione e per la distribuzione in tutto il mondo di calzature, abbigliamento e accessori contraddistinti dal logo Orange Africa adidas ultra boost Cup of Nations, L’accordo con la CAF permetterà a Puma di vendere l’official fan merchandise, in collaborazione con il retailer Totalsports, negli stand situati all’interno degli stadi in cui si svolgeranno le partite: Soweto, Mbombela, Rustenburg, Durban e PE..

Brett Bellinger, Marketing Director di Puma Sud Africa ha commentato: “ Questa partnership con la CAF è molto vantaggiosa per il brand e siamo lieti di collaborare con loro per fornire agli appassionati di calcio africani e a tutti coloro che seguiranno il torneo l’opportunità di mostrare il loro sostegno acquistando l’Official Fan Merchandise “. A proposito della partnership con Totalsports, Bellinger ha aggiunto: “ Siamo entusiasti di lavorare con loro su questo progetto, Totalsports è posizionato bene ed è uno dei principali retailer di articoli sportivi in Sud Africa e quindi il partner perfetto per occuparsi della vendita al dettaglio delle nostre collezioni. ”

Puma ha una forte tradizione nel calcio africano che dura da quasi 20 anni e che è cresciuta progressivamente nel tempo, Dal 1998, Puma ha avuto un’associazione con il continente investendo in progetti di grassroots, nelle relazioni con i giocatori e nelle partnership con l’African Federation, Nel 2010, Puma e United Nations Environment Programme (UNEP) hanno collaborato per sostenere l’Anno Internazionale della Biodiversità, presentando il rivoluzionario Africa Unity Kit, il adidas ultra boost primo ‘kit da calcio continentale’, la cui vendita è servita per raccogliere fondi da destinare al Fondo biodiversità in Africa..

L’impegno di Puma in Africa va anche oltre il calcio, promuovendo e sostenendo diverse realtà come quella dell’arte, della sostenibilità ambientale e della promozione della pace. Attraverso i programmi PumaVision sono state molte le iniziative che nel corso degli anni hanno coinvolto l’Africa, come ad esempio, il programma PumaCreative che nel 2011, con la collaborazione della rete creativa africana, ha progettato i kit da calcio delle federazioni africane sponsorizzate Puma. Un altro esempio è la collezione Puma Wilderness che dimostra concretamente l’impegno del brand per il continente, promuovendo lo sviluppo sostenibile e migliorando le condizioni commerciali africane, grazie anche alla scelta di produrre una parte della linea totalmente in Africa. Il brand ha anche scelto di utilizzare, per la produzione di alcune delle sue collezioni lifestyle, il “Cotton Made in Africa” che basa la sua vendita sui principi di social business a sostegno delle condizioni di vita di un gran numero di produttori di cotone africani.

Le strade del San Paolo e della Penalty tornano ad incontrarsi, Il marchio brasiliano produrrà le maglie del  Tricolor Paulista  per i prossimi tre anni, Quelle per il 2013, da poco presentate, sono nel solco della tradizione, Completamente bianca la prima, ad eccezione della caratteristica banda orizzontale rosso-bianco-nera con al centro lo scudo del club, Il colletto a polo bianco è impreziosito da un bordino rossonero all’interno, Sulla manica sinistra è presente un’etichetta con una stellina dorata per celebrare il secondo titolo di Campione del Mondo conquistato nel 1993 ai danni del Milan, Dello stesso viene celebrato il ventennale con una patch adidas ultra boost nella parte bassa della maglia..

Gli sponsor sono STI sul petto, Wizard su entrambe le maniche e Semp Toshiba sul retro, Anche la seconda maglia rispetta le tradizioni del San Paolo: a strisce verticali rossonere intervallate dal bianco, Colletto a V bianco con bordini rossoneri e maniche nere con rifiniture rosse, così come i calzoncini ed i calzettoni, Pure adidas ultra boost qui ritroviamo l’etichetta della manica sinistra e la patch in basso per celebrare il ventennale della conquista della seconda Coppa Intercontinentale, Suggestiva la modalità con cui è stata letteralmente “lanciata” la prima maglia..



Messaggi Recenti