Air Jordan 1 Turbo Green - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Air Jordan 1 Turbo Green | Spedizione Gratuita

Logo Adidas al centro con le tre strisce bianche sulle spalle, stemma della Federazione calcistica del Paraguay (APF) sul cuore, Il retro è quasi interamente monocolore, con la stampa di un leone all’altezza del collo, Il leone è un simbolo nazionale presente sul retro della bandiera del Paraguay, All’interno del colletto troviamo la frase “Mba’e Guasu Guarani”, stampata in oro, Cosa air jordan 1 turbo green ne pensate di questa nuova maglia? –.

Nike e FFF (Fédération Française de Football) hanno ufficializzato oggi la partnership che li legherà fino al 2018, Nell’occasione è stata svelata al pubblico la nuova maglia della Francia per il 2011-2012, con la partecipazione dei calciatori Abou Diaby, Alou Diarra, Florent Malouda and Yann MVila, Presenti anche il CT Laurent Blanc e il CEO di Nike, Mark Parker, Nessuna sorpresa rispetto a quanto vi avevamo anticipato qualche giorno fa, la nuova divisa dei air jordan 1 turbo green Blues unisce stile e tradizione francese con l’innovazione di Nike..

Maglia blu con colletto a polo e bottoncino, di chiara ispirazione agli anni air jordan 1 turbo green ’50 e ’60, E con un pizzico di stile che gli americani avranno “rubato” dai colleghi di Umbro, Sui fianchi troviamo una linea di colore blu scuro che continua lungo i calzoncini bianchi, A completare il kit, formando la bandiera francese, ci sono i calzettoni rossi con risvolto blu, Unica novità rimasta nascosta durante le anticipazioni:  i bordi delle maniche si possono risvoltare facendo comparire il colore rosso, di cui tanti lamentavano la mancanza, Lo stemma stilizzato della FFF è interamente bianco, racchiuso in uno scudetto, Dietro di esso, stampata all’interno della maglia, troviamo la scritta “Nos Differences Nous Unissent”, ossia “Le nostre differenze ci uniscono”, Sopra lo scudetto delle partite con data e bandiere delle nazionali..

L’eleganza del font di colore bianco è in perfetta sintonia con tutto il kit. Alla base dei numeri è impressa la scritta FFF. La trama sul retro non è uniforme, ma a righe orizzontali. L’esordio avverrà il 9 Febbraio contro il Brasile allo Stade de France. Anche per i verdeoro sarà la prima volta con la nuova maglia di cui potete vedere qui le immagini. Elegantissima anche la divisa per i portieri, grigia e nera a righe orizzontali, con colletto a girocollo. Anche qui lo stemma della FFF è sul cuore, mentre all’interno della maglia c’è lo Swoosh. A prima vista sembra più un maglioncino per uscire, ma si sa, i tempi con le imbottiture sui gomiti sono finiti da un pezzo.

Queste le dichiarazioni di Mark Parker, CEO Nike: “La Francia è una delle squadre più famose al mondo e noi guardiamo al futuro per sviluppare prodotti innovativi che possano aiutarla in campo, Per Nike questo è un momento importante e siamo onorati di essere partner della Federazione Francese e di poterlo essere in futuro.” air jordan 1 turbo green Anche il coach Blanc ha lasciato un commento: “Questa maglia rappresenta lo spirito dell’eleganza francese, conosciuta in tutto il mondo, Il colletto e il blu in aggiunta al rosso esaltano il nuovo kit.”.

Il 6 Gennaio 2011 ricorreva il centenario della prima partita giocata dalla nazionale italiana con la  maglia azzurra : l’amichevole Italia-Ungheria, disputata a Milano nel 1911.  Fino ad allora la nazionale aveva giocato in bianco, non si sa bene se per motivi di convenienza economica o se per omaggio alla squadra più forte dell’epoca: la Pro Vercelli. Si optò per l’azzurro in onore del colore dello stendardo della famiglia Reale dei Savoia, il cui stemma rosso con croce bianca campeggiava sul cuore. La maglia era molto semplice, con colletto a polo, calzoncini bianchi e calzettoni neri.

Durante il ventennio fascista allo stemma Sabaudo sul petto vennero aggiunti corona e fascio littorio.  air jordan 1 turbo green Il colletto a polo lascia il posto ad un più semplice scollo a V, che caratterizza le maglie degli azzurri nella conquista di due titoli mondiali nel 1934 e nel 1938 e di un oro olimpico nel 1936 sotto la guida di Vittorio Pozzo, Nello stesso periodo, l’Italia utilizzò anche delle divise completamente nere, un chiaro riferimento al regime, Nel dopoguerra il tricolore italiano rimpiazza lo stemma sabaudo sul petto delle maglie azzurre, Vengono dapprima utilizzate maglie con la particolarità del colletto con i laccetti, sostituito in seguito da un più semplice girocollo, È l’epoca della nazionale formata nella quasi totalità dai giocatori del Grande Torino..

Poche novità negli anni ’50, tranne un nuovo cambiamento nel tricolore sul petto, Al semplice scudetto viene aggiunto nella parte superiore un riquadro azzurro e successivamente nero con la scritta Italia dorata, Per i Mondiali del 1962 in Cile, la maglia a girocollo viene sostituita da una vera e propria polo, con la air jordan 1 turbo green quale gli azzurri non riuscirono a superare il girone eliminatorio a causa della sconfitta per 2-0 contro la nazionale padrona di casa, La partita fu poi soprannominata Batalla de Santiago, Emblematica la foto dell’italiano Ferrini espulso al 7° minuto, accompagnato fuori dal campo dagli agenti di polizia cileni..



Messaggi Recenti