Fjallraven Kanken Bag - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Fjallraven Kanken Bag | Spedizione Gratuita

La parte posteriore è completamente blu con nomi e numeri bianchi bordati di rosso, Blu sono anche i calzoncini, impreziositi da una riga rossa sui lati, ed i calzettoni, decorati da righe rosse e bianche sul risvolto e sul retro, La maglia da gara pesa 150 grammi – il 23% più leggera rispetto alla precedente – ed è realizzata con poliestere riciclato, Si stima l’utilizzo di 13 bottiglie di plastica per la produzione ogni casacca e pantaloncino, Dal 2010 Nike ha adoperato fjallraven kanken bag oltre 1,1 miliardi di bottiglie per produrre questo innovativo tessuto..

Il fit risulta più atletico e dinamico grazie a un programma di scansione 3D del corpo di alcuni dei suoi migliori calciatori, Questa tecnologia ha permesso di realizzare divise ancora più ergonomiche, Anche prima dell’arrivo dei proprietari arabi la casacca del PSG aveva abbandonato il modello Hechter, Successe nel 2009-2010 con tanto di fjallraven kanken bag protesta da parte dei tifosi che lanciarono una campagna di boicottaggio, La stagione successiva, in cui il club celebrò i 40 anni dalla fondazione, fu ripristinata come maglia da trasferta..

– In casa i parigini utilizzarono una maglia rossa, la stessa adottata nel 1970 dopo la fusione tra il Paris FC e lo Stade Saint-Germain, Evoluzione o regresso? Cosa pensate di fjallraven kanken bag questo cambiamento del Paris Saint-Germain?.

Prosegue la nostra panoramica sulle nuove divise della Bundesliga, campionato che con l’edizione 2013-14 festeggerà il suo 50° anniversario. Oggi ci occupiamo della squadra della capitale, l’ Hertha Berliner Sport-Club e. V. – colloquialmente nota come Hertha Berlino –, che quest’anno torna a riaffacciarsi in massima serie dopo un solo anno di purgatorio (sportivamente parlando). Il club prosegue nel suo matrimonio con Nike : il duraturo legame va avanti dalla stagione 1999-2000, e toccherà col prossimo torneo i 15 anni. Questo lungo binomio ha fatto dell’Hertha uno dei cosiddetti top club tedeschi per il marchio americano; assieme al Werder Brema, sono i soli in Germania a poter vantare dei kit personalizzati da parte dei designer a stelle e strisce.

La formazione berlinese ha antiche origini, essendo nata nel 1892, Il nome “Hertha” era quello di un piroscafo a motore, a bordo del quale uno dei soci fondatori, Fritz Linder, fjallraven kanken bag aveva compiuto poco tempo prima un viaggio lungo il fiume Havel, La nave era dotata di comignoli del fumo dipinti in bianco-blu-giallo, che ispirarono anche i primi colori sociali della neonata squadra; il giallo scomparve presto, lasciando al solo bianco e blu il compito di identificare l’Hertha Berlino..

– Il campionato 2011-12 si era concluso in maniera amara per i biancoblu, caduti in seconda serie dopo la sconfitta nello spareggio interdivisionale contro il Fortuna Düsseldorf. Quest’anno, guidati dal nuovo tecnico  Jos Luhukay, l’Hertha ha prontamente riconquistato il massimo palcoscenico, dominando la Zweite Liga e staccando nettamente la seconda classificata (anch’essa promossa); quell’ Eintracht Braunschweig di cui abbiamo parlato di recente… Le divise preparate da Nike per la stagione 2013-2014 non si discostano molto dai lavori visti nell’annata appena conclusa. Per quanto riguarda la tradizionale maglia casalinga, viene mantenuta la stessa rigatura con 4 bande blu e 5 bianche. Le maniche diventano invece totalmente blu e presentano, poco prima dei bordini, un piccolo inserto bianco. Scompare il girocollo, in favore di un sottile scollo a V realizzato in un particolare blu navy, colore cui è abbinato lo swoosh.

Nella parte posteriore, viene mantenuta la scelta di proporre un grande inserto blu per nomi e numeri (questi ultimi pittati di bianco), lasciando la sola zona inferiore alla normale rigatura biancoblu, Tra gli elementi distintivi, viene riproposta la bandiera cittadina nella parte posteriore del colletto, e il motto “Aus Berlin, Für Berlin” (“Da Berlino, Per Berlino”) all’interno di esso, incastonato in una piccola etichetta, Sul fjallraven kanken bag petto, come già fatto nella maglia 2012-13, lo stemma societario è rappresentato dalla sola bandiera biancoblu, rinunciando alla bordatura circolare blu..

La divisa da trasferta segna invece un netto cambio di passo rispetto alle ultime fjallraven kanken bag annate, La casacca rossonera dell’ultimo campionato – e in generale, l’utilizzo del rosso – lascia spazio ad una maglia gialla : si tratta di un esplicito richiamo alle seconde divise sfoggiate alla fine degli anni ’90, probabilmente il periodo migliore nel recente passato della squadra berlinese, L’omaggio è specificatamente riferito all’uniforme della stagione 1999-2000 (come detto in precedenza, la prima griffata Nike), un’annata ricca di soddisfazioni per l’Hertha, che vide la prima e finora unica partecipazione del club alla Champions League; da “cenerentola” della manifestazione, la formazione ben si comportò raggiungendo la seconda fase a gironi, togliendosi peraltro lo sfizio di battere in casa i più titolati Milan e Chelsea nel corso della prima fase..



Messaggi Recenti