Giacca Adidas Uomo - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Giacca Adidas Uomo | Spedizione Gratuita

Bianco, bianco, bianco, E’ il colore principe di molte maglie da trasferta delle squadre italiane, nazionale compresa, A Bergamo devono essersi stufati e quest’anno hanno preso una giacca adidas uomo decisione di rottura con il passato : via il bianco tradizionale, dentro un inedito giallonero, La seconda maglia dell’Atalanta 2013-2014 riprende una tonalità resa famosa dalla casacca sfoggiata in Champions League dal Borussia Dortmund, Tre righe nere su campo giallo, colletto a girocollo da cui scendono due code di topo, orlo delle maniche nere e l’acronimo A.B.C, 1907 ricamato sul retro, Sono questi i dettagli della casacca, abbinata a calzoncini e calzettoni dello stesso colore..

In molti hanno apprezzato la scelta della dirigenza orobica, ma le critiche, come sempre, non sono mancate, I puristi lamentano la rottura con giacca adidas uomo la tradizione, mentre altri avrebbero preferito il rosso al posto del nero, per scendere in campo con i colori del comune di Bergamo, Il font di nomi e numeri con un effetto 3D e lo stemma societario alla base, La terza maglia rimane grigia, ma rispetto alla passata stagione presenta un vistoso scollo a V ed il bordo delle maniche in nero, Sui lati compaiono delle cuciture a vista che si congiungono al bordo nero in basso, All’interno del collo c’è lo stemma della Dea, un elemento comunque a tutte le divise 2013-2014..

Da mesi circolavano anteprime e scatti rubati che avevano già iniziato a far discutere, Ora finalmente la seconda maglia del Liverpool 2013-2014 firmata Warrior è stata presentata ufficialmente, “Modern retro”, è la definizione che Warrior ha utilizzato per lo stile di questo lavoro, una giacca adidas uomo maglia dalle forme moderne che trae ispirazione dai modelli del passato, in particolare degli anni ’80-’90, Il colore principale è il bianco, Un primo riferimento è  alla divisa da trasferta del 1981, in particolare la forma del colletto rosso è un’evoluzione di quello a V della maglia dell’epoca firmata Umbro, Sono presenti degli inserti rossi tra petto e spalle, riportati anche nella parte posteriore della maglia..

Altri due ornamenti rossi partono dai lati del torace fino ad arrivare ai fianchi seguendo un andamento irregolare. Il main sponsor e il logo della Warrior sono rossi, mentre il  Liverbird  è giallo, come l’omaggio alle vittime dell’Hillsborough sul retro sotto il colletto. Nella parte bassa c’è la caratteristica principale della maglia: una grafica astratta composta di rombi antracite, rossi e bianchi, citazione di quelli sfumati che ricoprivano la maglia da trasferta delle stagioni tra il 1989 ed il 1991.

I pantaloncini sono color antracite con ai lati due inserti contenenti lo stesso pattern della maglia delimitati sul lato anteriore da una striscia rossa spezzata che va dalla cintura fino giacca adidas uomo all’orlo, I calzettoni sono bianchi con risvolto e tallone color antracite uniti da una striscia rossa spezzata, Presentata contestualmente anche la corrispondente maglia da portiere, per la quale sono state utilizzate due tonalità di viola, il rosa fluorescente ed il bianco, Di seguito il video di presentazione dei kit girato durante il photoshoot della campagna #riseup..

Il 25 maggio è una data che da sempre ha segnato la storia del  Club Atlético River Plate. Era il 25 maggio del 1901 quando un gruppo di ragazzi, figli di immigrati genovesi, fondarono i Millonarios ; sempre un 25 maggio, stavolta del 1938, apriva i battenti per la prima volta l’ Estadio Monumental di Buenos Aires, da allora la casa del club biancorosso. Il 25 maggio 2013 sono trascorsi 75 anni esatti dalla sua inaugurazione, ricorrenza celebrata dalla squadra argentina con una speciale maglia dedicata al suo impianto casalingo.

Il seme del Monumental iniziò a germogliare nel 1934, quando l’allora giovane presidente del club, Antonio Vespucio Liberti, acquisì un appezzamento di terreno nei pressi del rio de la Plata, sito tra i quartieri di Nuñez e Belgrano, L’anno successivo, ancora il 25 maggio, venne apposta la giacca adidas uomo prima pietra dello stadio, ed esattamente tre anni dopo il nuovo impianto venne terminato e consegnato alla squadra, che lo bagnò nel migliore dei modi con un successo per 3-1 sugli uruguagi del Peñarol..

In precedenza, la casa del River Plate era stata per quindici anni esatti l’ Estadio Alvear y Tagle, un impianto da 40.000 spettatori che venne demolito giacca adidas uomo una volta ultimata la costruzione del nuovo Monumental, – Dagli albori fino ai primi anni venti, invece, il club non aveva una casa fissa, giocando le sue partite in piccoli impianti siti nei pressi del quartiere portuale La Boca, oppure ospiti del Ferro Carril Oeste o a Sarandí, – Alla sua inaugurazione, il Monumental differiva dal progetto originario – causa mancanza di fondi – per la presenza di tre sole tribune, facendo così assumere allo stadio una singolare forma a ferro di cavallo..



Messaggi Recenti